3 marzo 2014

Ucraina

La demenziale politica Usa e Ue sta aprendo la strada alla guerra civile

La demenziale politica degli Usa e dell’Unione Europea, che hanno aiutato e sostenuto la mobilitazione di Kiev egemonizzata dai neonazisti di Svoboda, sta arrivando a produrre i risultati catastrofici che erano facilmente prevedibili: misure del governo di Kiev contro la popolazione di lingua russa, cosa che porta alla guerra civile e alla divisione dell’Ucraina. Mentre Bush mandava direttamente i bombardieri, Obama ha scelto un’’altra strada per allargare la sfera di influenza degli USA: provocare rivolte che destabilizzino il paese da conquistare, magari provocando la guerra civile per poi cercare di intervenire militarmente. E’ quanto è avvenuto in Libia e Siria. E’ quanto sta avvenendo in Ucraina e in Venezuela. Questa strategia criminale di espansionismo della propria sfera di influenza tramite rivolte sta portando la guerra nel cuore dell’Europa. Obama e l’Unione Europea, invece di minacciare Putin, fermino i nazisti e gli altri folli che siedono oggi al governo di Kiev e discutano con Putin su come spegnere la guerra che sta nascendo in Ucraina”.
 
Paolo Ferrero, Fabio Amato
Rifondazione Comunista/Sinistra Europea

1/3/2014

Nessun commento: