26 giugno 2013

Manifestazione a Roma per lanciare le tre leggi su tortura, carcere e droga.

Rifondazione Comunista in piazza per raccogliere firme su tortura, carceri e droghe

Nell’ambito della Giornata internazionale contro la tortura Rifondazione Comunista sta raccogliendo le firme sulle tre proposte di legge di iniziativa popolare, campagna lanciata da numerose associazioni (www.3leggi.it  per saperne di più).
 Aderiamo e sosteniamo la raccolta di firme per chiedere che questo reato venga subito introdotto nel nostro Codice Penale, come già previsto dalle convenzioni internazionali: non vogliamo mai più vittime come Stefano Cucchi, Federico Aldrovandi, Giuseppe Uva, Franco Mastrogiovanni e tanti altri di cui neanche si ricorda il nome, come coloro che hanno subito le atrocità al G8 di Genova nel 2001. Il reato di tortura è una misura di civiltà e di giustizia necessaria per un Paese civile.
Chiediamo poi l’abolizione della Fini-Giovanardi in materia di droghe e della Bossi-Fini sui migranti: un primo passo, tra l’altro, per svuotare le nostre carceri, dove le persone vivono in condizioni vergognose, come ha sancito anche l’Europa».

Paolo Ferrero
Segretario PRC

Nessun commento: