13 ottobre 2012

Rifondazione Comunista è l'unico partito che promuove questo referendum , resistendo all'omertà generale sulla devastante riforma delle pensioni.

Pensioni, Rifondazione Comunista presenta quesiti referendari contro la riforma Fornero

"Questa mattina abbiamo presentato in Cassazione i referendum contro la riforma Fornero sulle pensioni. Una riforma di una gravità assoluta che colpisce le lavoratrici e i lavoratori, ha prodotto il dramma degli 'esodati', aumenterà la disoccupazione giovanile e si accanisce contro le donne. Una riforma senza nessuna giustificazione economica poiché il nostro sistema previdenziale era in assoluto equilibrio, come ebbe a dire persino Monti nel proprio discorso di insediamento e la cui sola logica è quella di usare i contributi per le pensioni come un bancomat". Con questa dichiarazione Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc, ha annunciato la presentazione dei questiti referendari contro la riforma delle pensioni della Fornero. Ferrero ha precisato che fanno parte del comitato promotore del referendum sulle pensioni lavoratori e lavoratrici esodati, precari/e, esponenti di movimenti e partiti, tra i quali Rifondazione comunista. La raccolta delle firme partirà nelle prossime settimane, probabilmente tra il 20 e il 27 ottobre.

12/10/2012

1 commento:

Anonimo ha detto...

Era ora!! La riforma introdotta dalla ministro Fornero e'non solo iniqua, e'addirittura folle vista la congiuntura economica.-
Ho 60 anni,da 37 lavoro in aeroporto iniziando tutti i giorni alle 04.00 del mattino: sinceramente non ce la faccio piu'.
Grazie per riaccendere la speranza.
Mario Pizzi