16 agosto 2012

Vita e giustizia per Taranto e tutte le città inquinate

Io credo che il grande Giuseppe Di Vittorio venerdì sarebbe alla guida dell’Apecar, se solo fosse vivo. E che ci guiderebbe contro il profitto assassino. Ogni mese due persone due persone a Taranto sono uccise dall’inquinamento industriale: i tre ministri che vengono a Taranto dovrebbero ringraziare la GIP Todisco che vive sotto scorta. Invece vengono per fermare il corso della Giustizia. Il 17 agosto invito tutti i cíttadini, con i loro figli e nipotini, a scendere in strada dietro l’Apecar. Appuntamento alle ore 8.30 in piazza Castello. Per i bambini di Taranto, al fianco dei magistrati. Creiamo un muro umano per difendere la Vita e la Giustizia. Il 17 agosto da Taranto parte un movimento per tutte le città italiane inquinate. Creeremo un fronte nazionale e non ci fermeranno più. Chi ha governato sulla nostra sofferenza dovrà risponderne di fronte alla Magistratura. Saranno giudicati e per questo temono la legalità“.

Alessandro Marescotti, Presidente di PeaceLink.

Nessun commento: