18 maggio 2012

Quattro giorni di protesta, da mercoledì a domenica per paralizzare la capitale finanziaria tedesca ed europea. La lotta continua contro la barbarie dei governi delle banche

400 arresti a Francoforte la polizia usa gli idranti
Ancora fermi nella "capitale" della banche europee in Germania. La polizia tedesca per la prima volta ha fatto ricorso ai cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti di Blockupy che hanno bloccato gli ingressi di diversi istituti di credito. La tensione è altissima.
Ancora scontri questa mattina a Francoforte sul Meno, in Germania, nei quartieri della finanza europea e della Banca Centrale. La polizia tedesca ha arrestato ben 400 persone e per la prima volta ha fatto ricorso ai cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti di Blockupy che hanno bloccato gli ingressi di diverse banche.
La protesta, riporta il sito della Berliner Zeitung, era iniziata queta mattina con una marcia di alcune centinaia di persone dalla stazione centrale di Francoforte verso la Bce. Poi gli attivisti si sono suddivisi in gruppi di una cinquantina di persone avviandosi verso le strade laterali. La polizia ha bloccato le uscite e poi ha fermato i dimostranti caricandoli su bus e trasportandoli verso diversi luoghi di detenzione nella città. Il gruppo di "Blockupy Frankfurt" ha lanciato un appello a quattro giorni di protesta, da mercoledì a domenica per paralizzare la capitale finanziaria tedesca ed europea. Le autorità comunali hanno di conseguenza vietato qualsiasi assembramento. Molte banche hanno deciso di chiudere gli uffici e gli sportelli fino a lunedì in previsione di possiili scontri.
Il sindaco della città aveva vietato la gran parte delle manifestazioni, concedendo solo l'autorizzazione a una marcia prevista domani. Alcune centinaia di dimostranti, in buona parte molto giovani, hanno comunque preso d'assedio in modo che la stessa polizia ha definito del tutto pacifico la Willy Brandt Platz, dove ha sede la BCE. Da mercoledì la città è presidiata dalle forze dell'ordine. Davanti alla sede della banca, come riportano i siti web degli attivisti, si possono contare almeno 50 camionette a presidiare le vie di accesso, cannoni ad acqua, centinaia di agenti che cercano di bloccare i gruppi di dimostranti. C'è anche un reparto speciale di ''Polizei Communicator'' che avvisa ''con il sorriso sulle labbra'' i manifestanti seduti che verranno arrestati se non abbandonano la piazza. ''Abbiamo ridato vita alla disobbedienza civile'', ha dichiarato all'emittente tedesca Phoenix il portavoce di Blockupy.
 
 
18 maggio 2012

Nessun commento: