12 febbraio 2012

Domani 13 febbraio 2012 la sentenza contro la multinazionale Eternit, un atto di giustizia atteso in tutto il mondo per la criminale produzione di morte che ha colpito migliaia di lavoratori e familiari, che continua a colpire e continuerà se non la si blocca con una pena esemplare

PROCESSO ETERNIT: SU TORINO GLI OCCHI DEL MONDO

In occasione della sentenza di primo grado del processo Eternit per le migliaia di morti per mesotelioma pleurico in seguito ad esposizione alla fibra di amianto negli stabilimenti della Eternit disseminati in mezza Europa, i familiari delle vittime ed ex operai della ThyssenKrupp di Torino riuniti nell’Ass. Legami d’Acciaio onlus saranno presenti, in segno di solidarietà e vicinanza, al presidio organizzato davanti al Tribunale di Torino: una battaglia di giustizia e verità che la città di Casale M.to porta avanti da decenni con coraggio e abnegazione in nome di tutti i lavoratori e i cittadini casalesi uccisi dalla fibra-killer e da chi ha taciuto delle condizioni di lavoro negli stabilimenti del gruppo svizzero, sacrificando inermi lavoratori in nome del profitto.

Importante esempio di come una comunità compatta e unita possa raggiungere importanti obiettivi (uno fra tutti: la messa al bando dell’amianto), creare solidarietà e coordinamento con altre realtà di lotta impegnate in battaglie analoghe.

Battaglie sul piano giudiziario, quelle rappresentate dalle vicende ThyssenKrupp ed Eternit, che si iscrivono in una battaglia più ampia per cambiare questo ordine sociale e questo sistema produttivo che provoca morti e sofferenze e che già oggi molti combattono su vari fronti di lotta: sul piano della sicurezza sul lavoro, contro la devastazione ambientale, per i diritti dei lavoratori, ecc.

Nessuna chiusura di siti produttivi nocivi (che vedrebbe lavoratori perdere la propria fonte di sostentamento) ma riconversione ad altre produzioni (possibile e necessaria) utili e nel rispetto di persone e ambiente.

Per questo saremo presenti a fianco dei parenti delle vittime e dei lavoratori e dei cittadini ammalatisi a causa dell’amianto, nell’ottica di coordinamento tra le lotte e per la dignità del lavoro: utile e dignitoso per tutti!

Invitiamo sindacati confederali e di base, associazioni, comitati di lotta, cittadini e i rappresentanti degli Enti locali a partecipare e ad estendere l’invito a partecipare a questa importante giornata di lotta per la verità e la giustizia.

 Ass. Legami d’Acciaio onlus
Torino, 11 febbraio 2012      

Nessun commento: