3 maggio 2011

AI CANDIDATI SINDACO PER LA CITTA’ DI TORINO: ALLA PROSSIMA PUNTATA DI “Chi l’ha visto”…

… SE CI SIETE “BATTETE UN COLPO” !?

All’On. Piero Fassino
Ass. Reg. Michele Coppola
Prof. Dott. Alberto Musy

Dopo tre settimane dalla nostra Lettera aperta ai Candidati Sindaco e dopo una iniziale e formale, per quanto generica, disponibilità ad incontrarci, i lavoratori della ThyssenKrupp ancora in Cigs dal marzo 2010 (di fatto da 3 anni e mezzo senza lavoro!) ancora aspettano di incontrare i Candidati.
Visto, come si suol dire che “La speranza è l’ultima a morire”, prima del Voto sarebbe gradito oltreché doveroso da parte Loro, incontrarci per poterci dare la possibilità di raccontare i nostri problemi, la vicenda e l’ingiustizia perpetrata ai nostri danni da alcune aziende ex municipalizzate con la compromettente partecipazione dell’Amministrazione Comunale, in seno all’Assessorato al Lavoro del Comune e magari cercare di affrontare e risolvere la questione.
In verità qualcuno si è visto, e l’unico incontro avvenuto è quello di ieri con il Candidato Juri Bossuto per la Federazione della Sinistra, che al di là di prese di posizione, di preoccupazione per i fatti successi e dichiarazioni di solidarietà ha garantito il suo impegno per far luce sulla vicenda ed il ruolo avuto dall’Amministrazione uscente, qualora fosse eletto e qualunque sarà il ruolo che ricoprirà.
La nostra situazione lavorativa è divenuta ormai insostenibile ed improrogabile: il prossimo 30 giugno per noi scadono gli ammortizzatori sociali e in più veniamo discriminati nella riassunzione perchè costituiti come Parte Civile nel processo contro la ThyssenKrupp. Altri colleghi sono stati invece riassunti in aziende private (Alenia Aerospazio) oppure ex municipalizzate (Smat e Amiat). Nessuno di questi era costituito Parte Civile nel processo. Se non è una discriminazione questa! Per questi motivi urge un intervento decisivo da parte della massima Istituzione a livello cittadino. Riteniamo, non presuntuosamente ma legittimamente, di dover essere posti tra le priorità del calendario di incontri dell'On. Fassino (e di tutti i candidati Sindaco di Torino), il quale si è reso disponibile all'incontro e ha dichiarato più volte di porre al centro del suo programma elettorale e di governo della Città il tema del rilancio dell'occupazione e dei giovani. Non possiamo più permetterci e non siamo più disposti ad aspettare che il tempo passi e che la nostra situazione rimanga insoluta. Chiediamo solo qualche istante di tempo. Il motivo dei tanti impegni addotto dall’Ufficio Stampa dell’On. Fassino, che finora ha impedito l’incontro, ci sembra più un pretesto per glissare un argomento imbarazzante che l’uscente Amministrazione ha affrontato in maniera discriminatoria e selettiva, senza mai spiegare criteri e metodi per la ricollocazione degli ex operai ThyssenKrupp che non fossero rispondenti alle norme esistenti e ad una regolare selezione.
Ovviamente siamo disponibili al confronto, al cospetto dei Media e possiamo comprovare con argomenti e fatti ciò che sosteniamo e per cui rivendichiamo giustizia.




Ass. Legami d’Acciaio Onlus




Operai ThyssenKrupp
Torino, 3 maggio 2011

Nessun commento: