4 dicembre 2006

AUTOREVOLE NO AL PRIVATO IN SANITA'

Buon Consiglio (di Stato)
Importante decisione del Consiglio di Stato che, su ricorso di un nutrito gruppo di anestesisti rianimatori del S. Croce e Carle di Cuneo e del loro sindacato AAROI, ha stabilito che le attività di anestesiologia non possono essere conferite a strutture private o miste perchè "la gestione delle sale operatorie coinvolge il cuore dell'attività ospedaliera pubblica".
Notare: un giudice lontano dalle pastoie di satrapi e politicanti dei dintorni piemontesi non ha avuto difficoltà a redigere una motivazione OVVIA (vedremo cosa dirà quella "per esteso").Con semplice sillogismo aristotelico, se anche radiologia e laboratorio implicano atti medici imprescindibili, al pari dell'anestesia, e se questa non è conferibile, radiologia e laboratorio NON sono CONFERIBILI.Con buona pace dei "progettisti dell'efficienza" autoreferenziale ed eteromotivata.
Caro Assessore, cara Presidente, caro Consiglio Regionale, cosa si aspetta ad ascoltare il Buon Consiglio (di Stato) e a ricondurre le attuali esperienze di esternalizzazione nell'alveo della normalità/legalità (ricordiamoci anche la negletta Direttiva Europea 92/50)?
4/12/2006
Gianluca Visconti

Nessun commento: