10 novembre 2006

sanità privata PURTROPPO STA ACCADENDO....

La collega di Biella esprime con amarezza un sentimento che si sta diffondento tra la nostra gente e non solo. Siamo il popolo della sinistra, quelli che giornali e televisione definiscono "radicale". Siamo così radicali da alzare la voce se non ci rinnovano il contratto di lavoro scaduto da anni, siamo così radicali da sperare che il nostro Assessore si pronunci per TUTTI le lavoratrici e lavoratori della sanità privata. Eppure su tutto cala il silenzio. Non conosco questa collega, ma dalla sua lettera traspare un sentimento (ancora) di fiducia verso chi lei ha scelto nella convinzione di vedere decretata la fine della malgestione della Giunta di centrodestra. Fino ad oggi abbiamo solo visto spartizioni di sedie, un sovracup che si sta rivelando un disagio per i cittadini.......però in compenso hanno centralizzato le gare d'appalto. Intanto la compagna e tanti altri nel sondaggio pubblicato aspettano di vedere qualcosa "di sinistra" dall'Assessore che a mio parere lavora in proprio (crede lui). Intanto in Regione si parla sempre più pressantemente di cambiare Assessore, magari un margherito o un diessino.collega, secondo me questa situazione non può durare.

Arnaldo Sanità

Nessun commento: